Torta delle ventiquattro noci

624
Torta delle 24 noci

Avrei potuto chiamarla anche “Torta delle 24 ore”, visto che non mi dura mai più di un giorno… È in assoluto uno dei miei dolci preferiti. Cerco di farlo meno frequentemente possibile perché ogni volta esagero con le quantità, e con la frequenza… ogni scusa è buona per prenderne un altro pezzettino, che poi chiama il latte e poi ne chiama un altro pezzettino… Forse ero uno scoiattolo, nella mia vita passata, o forse sono solo una golosastra impenitente…

Non saprei dirvi con certezza da dove sia arrivata in casa mia questa ricetta, se dalla parte della mamma, ligure-lunigianese, o dalla parte della sorella del babbo, cioè dalle dolci colline del reggiano: si tratta certamente di una ricetta semplice e tradizionale, di quelle che le mamme e le nonne preparavano per la colazione e la merenda dei bambini, ma il cui aspetto invitante le rendeva adatte anche ai giorni di festa.

Ho apportato delle piccole modifiche alla ricetta originale. Intanto la torta si chiamava “Torta delle venti noci”, che con me sono diventate ventiquattro… Poi ho sostituito i 100 gr di burro con 80 gr di burro e 20 di olio d’oliva, rendendola lievemente più grassa, di modo che resti più umida più a lungo. Infine ho sostituito parte della farina di frumento con farina di grano saraceno, che le dona un aroma più “tostato”. Potete provare entrambe le versioni, ovviamente, e credo che le troverete entrambe ottime! Se amate le noci, naturalmente…

 

Torta delle 24 noci

30 minuti per prepararla, 40 per cuocerla

220 gr di farina di frumento

30 gr di farina di grano saraceno

80 gr di burro

20 grammi di olio e.v.o.

3 uova

50 gr di uvetta

24 noci

1 bustina di lievito vanigliato

1 bustina di vanillina, 1 pizzico di cannella

1 pizzico di sale

Mescolate le due farine con il lievito e gli aromi. Spezzettate grossolanamente le noci lasciando intere 8 o 10 metà, e mettete da parte queste ultime. Sbattete le uova con il pizzico di sale e poi lo zucchero, aggiungete il burro ammorbidito, l’olio e amalgamate bene. Aggiungete quindi le noci spezzettate e l’uvetta, e a poco a poco le farine setacciate col lievito. (Nel caso vi atteneste alla ricetta originale, potrebbe essere necessario un mezzo bicchiere di latte per ammorbidire l’impasto). Imburrate e infarinate una teglia piuttosto larga, e dopo aver versato e livellato il composto, sistemateci sopra le mezze noci. Cuocete a forno caldo, sui 180°, per 40-45 minuti.